20/09/2019
14173

L’assassino ai domiciliari, il pianto della madre di Francesco Rosso

Dopo nove mesi di carcere, il presunto mandante dell’omicidio di Francesco Rosso, Evangelista Russo, è libero di tornare a casa. I giudici hanno deciso di applicargli la misura degli arresti domiciliari ma la famiglia del macellaio 34enne ucciso a colpi di pistola teme ritorsioni. Il timore della sorella e il pianto disperato della madre: «Vogliamo giustizia, non ci sentiamo sicuri»

Condividi